CBE

Cultural Business Education

Creare il contesto migliore perché le persone possano esprimere il meglio di sé è diventato di vitale importanza per le aziende. Abbiamo più che mai bisogno di dare “valore al lavoro”, di recuperare e sviluppare la componente umanistica, culturale e relazionale presente in ogni organizzazione.

La possibilità di esprimere il meglio di sé è data: dalla capacità di mettersi in gioco, dall’esperienza che se ne ricava, dalle relazioni che via via costruiamo.

Pensando allo sviluppo delle persone nelle organizzazioni - ma pensandolo sempre in chiave CREO, quella chiave che apre alle emozioni e all’esperienza - nasce Cultural Business Education.

Non è nuova l’idea di ricorrere alla metafora dell’arte per parlare al Management. Il teatro, il cinema, la letteratura o l’arte pittorica, sono spesso usati come stimolatori di pensiero e riflessioni.

La metafora dell’arte, ci sposta su un altro piano, è come se ci trasportasse su un altro mondo, un mondo “altro” in cui ci appare qualcosa che prima non vedevamo, qualcosa che prima ci era inedita. L’arte, come metafora, è un “moltiplicatore di focale”, genera punti di vista, genera possibilità, genera intelligenza.

È proprio in quest’ottica che nasce il nostro Cultural Business Education, per affrontare temi urgenti alle nostre organizzazioni (la fiducia, il coraggio, la risoluzione di problemi e di conflitti, il lavoro di squadra, la condivisione di obiettivi) partendo da un altro piano di lettura, utilizzando pagine di letteratura e teatro, scene da film, immagini fotografiche e pittoriche.

Forti del pensiero classico per cui il bello e il buono sono intimamente legati, ci piace pensare che sensibilizzare al bello, aiuti ad aumentare il buono che c’è nei nostri pensieri, nelle nostre azioni, nelle nostre relazioni.

Ogni incontro è pensato e strutturato sul coinvolgimento emotivo dei partecipanti, in un’esperienza di apprendimento, intensa e innovativa, finalizzata al potenziamento della capacità di lettura e gestione della complessità organizzativa.

 

 

Finalità:

Fornire un contributo all’incremento del livello complessivo di cultura e di efficacia manageriale dei partecipanti, in particolare delle loro capacità d’interpretazione ed efficacia del ruolo, in una parola della loro capacità di essere manager e leader.

 

  • avere maggiore consapevolezza di sé stessi e degli altri;
  • sviluppare visione e capacità di analisi;
  • sviluppare creatività individuale e di gruppo;
  • ottimizzare il processo d’ integrazione e lavoro di gruppo;
  • imparare a superare alcuni dei propri limiti insieme con gli altri;
  • sviluppare la capacità di problem solving;

 

Obiettivi:

  • fornire strumenti concettuali provenienti da altre discipline per leggere la realtà operativa e il proprio ruolo;
  • allenarsi al dialogo e al confronto;
  • sviluppare osservazione, attenzione, concentrazione;
  • stimolare il pensiero creativo.

 

Aree d’interesse:

  • integrazione
  • negoziazione e gestione del conflitto
  • comunicazione
  • gestione del ruolo
  • people management
  • project management
  • passaggio generazionale