Il lato bello delle cose

Tra pensiero creativo e ruolo con lo strumento della fotografia

L’ arte può essere uno strumento collettivo che smuove non solo aspetti puramente estetici ma emotivi, psichici e sociali.

Il corso che proponiamo è un lavoro di creatività su se stessi e sul proprio ruolo, attraverso uno strumento legato all’arte: la fotografia.

L’intervento formativo parte dall’idea di lavorare sulla consapevolezza di sé, del proprio “ruolo” in azienda. Una narrazione di sé raccontata per immagini, come si vede e vive quotidianamente il gruppo, i colleghi, i dipendenti.

Mediante la metafora delle immagini,adottare una mentalità più flessibile e consapevolmente aperta all’innovazione. Attraverso il visibile (la foto) possiamo vedere l’invisibile. Molto spazio sarà dato alla creatività del singolo e del gruppo, suscitando fiducia in se stessi e all’interno dell’ambiente lavorativo. 

Nell’attività aziendale spesso si richiede la capacità di risolvere problemi in modo creativo, soprattutto se si lavora come membri di un team; a tal fine, si vuole far leva sullo sviluppo di abilità sociali, come l’empatia.

 

 Finalità:

  •  Educare all’empatia e alle abilità sociali
  •  Pensiero creativo
  •  Stimolare l’innovazione e il cambiamento
  •  Rafforzare nei partecipanti la fiducia in se stessi

 

Obiettivi:

  •  Esercizio della creatività, comprendendo e interiorizzando il concetto di resilienza
  • Scegliere ed implementare le soluzioni più efficaci
  • Allenarsi all’improvvisazione per gestire imprevisti e ostacoli, per andare oltre il pensiero e le immagini conosciute ed avere nuove idee

 

 Metodologia

 Fotografia come Lettura e Interpretazione della realtà.

Con l’utilizzo di supporti fotografici si lavorerà sulla parte narrativa del singolo e del gruppo: una sorta di storytelling visivo. Questo tipo di lavoro aiuta e allena l’intelligenza del gruppo, dove ogni competenza e ogni talento del singolo individuo vengono riconosciute in una vision comune.

 

 

 

marziamartino@creoitalia.com